Archive

Archive for novembre 2008

i temi su gMail?

novembre 22, 2008 Lascia un commento

oggi mentre controllavo la mia posta ho visto che google fa impostare anche i temi nelle proprie caselle

gmail1

questa notizia mi era gia arrivata 3 giorni fa traite F9 (il mio collega)

ma non vuolevo spargere voce ancora prima che lo provassi

vi posso dire che è fatto abbastanza bene, avvolte c’è qualche errore, ma nulla di che

Leggi tutto…

per chi dice che Ubuntu non è compatibile

novembre 20, 2008 1 commento

io uso Ubuntu, lo faccio perchè Windows è un troiaio e per ora non mi posso permettere un MAC

lo uso su un Notebook HP che utilizza una scheda video che in teoria non è compatibile (nvidia)

fino ad ora non ho mai avuto problemi di grafica (anche se la sfrutto tantissimo)

HP

oggi tra gli aggiornamenti c’erano alcuni adatti appositamente per l’HP

non so se erano già stati rilasciati altri, ma di certo fa capire che Ubuntu è un sistema operativo che si adatta a tutti i computer

anche n3d0 è su Facebook

novembre 19, 2008 3 commenti

tanti siti fanno pubblicità a Facebook e allora mi sono deciso di inscrivermi e fare il gruppo “n3d0

face1

per inscrivervi anche voi nel mio gruppo basta andare nel cerca e scivere “n3d0”

facerca

ciao a tutti, spero che riprenda il ritmo a scrivere in questo blog (ultimanete non avevo tanto tempo e nemmeno voglia)

Categorie:roba varia Tag:,

da oggi anche con gTalk si può fare una video-chat

novembre 12, 2008 Lascia un commento

questa è una bella cosa per tutti quelli che usano gTalk (messaggistica instantanea offerta da google)

schermata

nella foto potete notare che il servizio ancora non è disponibile per gli utenti Linux (notate anche il mio bellissimo settaggio di Ubuntu)

ma invece gli altri (Mac e Windows) sì

Per farlo funzionare va scaricato il plugin e poi installarlo

Emotion nascoste in skype

novembre 7, 2008 47 commenti

emoticons
Le emoticon nascoste sono emoticon di Skype che non si trovano nella lista della chat: Ecco qui alcuni esempi:

(mooning) = mostra il sedere
(finger) = alza il dito medio
(ca) = smile che fuma
(swear) = smile innervosito
(bandit) = bandito
(rock) = smile in versione rock
(happy) = smile felice
(whew) = smile con sospiro di sollievo
(poolparty) = omino danzante
(flag:it) = emoticon con la bandiera del paese scelto (si può mettere anche :es , :fr ETC…)
(bug) = ragno
(bandit) = bandito
(toivo) = smile con cane
(fubar) = matto
(tmi) = calma, stai esagerando
(smoking) o (ci) = fumo
(nod) = annuire
(shake) = NO,NO
(rofl) = smile molto felice
(emo) = smile emo
(headbang) o (banghead) = smile che sbatte la testa sul muro

Queste sono le emotion nascoste che sono riuscito a trovare..

Categorie:programmi Tag:, ,

Scaricare giochi iPhone, iPod Touch crakkati

novembre 4, 2008 32 commenti

Oggi vi voglio proporre un sito alternativa a quelli già presentati.

immagine-6

In questo sito sono raccolte la maggioranza delle app per iPhone crakkate, e quindi installabili con questo metodo. (clicca su questo per vedere come fare).

il sito è themonkeysball ed è completamente in inglese.

basta usare il cerca per cercare un’app. Vengono rilasciate anche crack per gli aggiornamenti.

Buon divertimento

come guardarsi “I Pirati Della Silicon Valley” in streaming

novembre 3, 2008 19 commenti

per chi non conosce il film (wiki)

a voi il link di MEGAVIDEO:

http://www.megavideo.com/?v=04QQAEI6 link non più funzionante

 

http://www.megavideo.com/?d=G56XT73X link funzionante aggiornato il 10/10/2011

il fim è in italiano

trama:

è la cronaca romanzata di come i giovanissimi Jobs e Gates, nella metà degli anni settanta, arriveranno a realizzare il sogno del pc in una corsa che culminerà nel 1984 con l’introduzione del popolare Apple Macintosh e del seguente trionfo dei sistemi operativi della Microsoft sulla Apple. Il film di un’ora e mezza circa, tratto dal libro Fire in the Valley di Paul Freiberger e Michael Swaine, scritto e diretto da Martyn Burke, è interpretato da Noah Wyle (il dottor John Carter della popolare serie tv E.R.), nel ruolo di Jobs, cui davvero somiglia, e Anthony Micheal Hall, ex Brat Pack (The Breakfast Club), in quello di Gates. Il film viene narrato con una struttura flashback alternativamente da Steve Wozniak (Joey Slotnick), co-fondatore della Apple con Jobs, il vero genio dell’elettronica (Jobs è il genio del “packaging”), e Steve Ballmer (John Di Maggio), presidente della Microsoft: ha un andamento rapido, concitato, sempre velato di ironia.

Il film cerca di entrare nelle teste di Jobs e Gates, giovani con la convinzione di poter trasformare la società. Le inevitabili libertà drammatiche non sovvertono la verità. I pirati di Silicon Valley mostra infatti una serie di errori da miliardi di dollari compiuti da vari businessmen. E mostra altresì come alcune di queste “invenzioni” non fossero affatto tali: il sistema mouse “point and click” della Apple, venne in realtà copiato di sana pianta dalla Xerox. Nel film sembra che lo abbiamo rubato dice Steve Wozniak a cui è comunque piaciuto molto il film. In realtà quello del point and click fu un accordo in piena regola: la Xerox ricevette azioni Apple per l’utilizzo del loro sistema. L’inizio del film si apre sul set cinematografico dello spot televisivo della Apple, la cui regia fu affidata nientemeno che a Ridley Scott, ed è una sorta di ribellione contro il “Grande Fratello” (che sarebbe stata la IBM). Gli alti costi pubblicitari, compreso la prenotazione dell’intero spazio pubblicitario fra il primo ed il secondo tempo della finale del Superbowl furono ricaricati anche sul prezzo di listino del Macintosh Plus (1 Mb di ram, senza disco fisso) facendolo lievitare da 999 a 1499 dollari; furono tutti venduti in pochissimo tempo. Nel film si accenna anche alla partecipazione dei soci fondatori della Apple al Club Homebrew (letteralmente: birra fatta in casa) della loro zona, luogo di ritrovo di appassionati di elettronica, perlopiù studenti universitari, tuttora piuttosto diffusi.

vi auguro una buona visione